1

Trasparenza e inclusione. Perché vogliamo una Città al servizio dei cittadini, senza timori e senza divisioni. Facendo partecipare la cittadinanza nei processi di deliberazione ci metteremo al fianco delle migliori comunità d'Europa.

2

Rivitalizzazione dei nuclei storici. Perché desideriamo proteggere questi pezzi della nostra storia e crediamo che il ripopolamento e la riqualificazione dei nuclei storici debbano essere una priorità in questo decennio in cui viviamo.

3

Sviluppo agricolo ed economico. Perché crediamo che i due settori costituiscano le basi per una vita migliore di tutti noi e delle generazioni future che vivranno in questi luoghi con l'eredità che noi lasceremo loro.

4

Pianificazione urbana ed ecologia. Perché siamo convinti che dando valore al territorio e all'ambiente naturale creiamo spazi più sani, belli e piacevoli nei quali vivere quotidianamente.

5

Comunità socialmente responsabile. Perché vogliamo che il Dignanese sia un territorio a misura d'uomo e un luogo in cui si vive bene sin dalla più tenera età e fino alla vecchiaia.

Programma
Barbariga
Galižana - Gallesano
Peroj - Peroi
Vodnjan - Dignano

Insieme per il cambiamento in cui crediamo

Viviamo in una delle più belle terre del mondo che grazie alle mani operose e all'onestà dei suoi abitanti ha saputo dare forma ad una ricca storia, ad una fiorente attività agricola e ad un meraviglioso patrimonio architettonico. Già da anni siamo testimoni dello stato di degrado dei nostri nuclei storici, di progetti esageramente costosi mai portati a termine, di una comunità divisa e non sufficientemente attiva. Siamo arrivati ad un punto di non ritorno.

Finalmente anche nella nostra città si è creata una massa critica, un gruppo di persone di svariati settori che ambisce un futuro migliore per tutti noi. È per noi un grande onore presentarci alle imminenti elezioni come lista civica indipendente guidata da Edi Pastrovicchio e dalla professoressa Evelina Biasiol Brkljačić quale vicesindaco rappresentante della minoranza nazionale italiana. Cambieremo l'attuale politica di governo e gestione della città, per metterci al fianco delle migliori colletività d'Europa. Non dimentichiamo mai che il presente è l'eredità dei nostri avi e solo un prestito dei nostri figli.

Sosteneteci!